Bosnia Erzegovina fai da te

Bosnia Erzegovina – fai da te

Mostar Bridge
Bosnia Erzegovina – Mostar Bridge

Bosnia Erzegovina

8 giorni – Un tuffo nella natura
Budget > 800 – 1000€ a personaARTICOLO

Informazioni utili

CLIMA QUANDO ANDARE

La Bosnia ha un clima mediterraneo, quindi non molto diverso da quello italiano. La zona di Mostar presenta inverni rigidi ,a dove difficilmente il termometro scende sotto lo zero, ed estati calde, fino a 30° circa.

La capitale vi accoglierà con un clima più fresco, con temperature sotto zero d’inverno (gennaio mese più freddo)  e un piacevole tepore d’estate (massime intorno ai 26° in luglio e agosto).

Al netto di possibili temporali estivi, i mesi migliori per visitare questo Paese vanno da giugno a settembre, considerando che a luglio e agosto possono esserci giornate molto calde.

 

I SERVIZI di ViaggifaidaME

Oltre a rispondere a tutte le tue domande sull’organizzazione del viaggio posso darti supporto tecnico per individuare il volo più conveniente a seconda delle tue esigenze, indirizzarti presso le migliori sistemazioni al di fuori dei resort, consigliarti i migliori ristoranti che ci sono in zona, supportarti come personal shopper per acquistare prima della partenza tutto ciò che ti sarà utile durante il viaggio. Posso prepararti un pacchetto pronto per cui non dovrai pensare a niente oppure supportarti solo per alcuni elementi della tua vacanza. Finalmente sei tu che decidi!

Itinerario Bosnia Erzegovina
Itinerario Bosnia Erzegovina

Programma di Viaggio

La Bosnia Erzegovina è un Paese coraggioso. Un Paese che si sta faticosamente rialzando in piedi a più di 20 anni da una delle guerre più devastanti dei giorni nostri.

Ma oltre alle attrazioni legate a questo infausto evento, la Bosnia ti cullerà in una natura quasi incontaminata, dove fitte foreste e corsi d’acqua imponenti si mescolano per un paesaggio che toglie il fiato.

Iniziamo con l’arrivo alla capitale, Sarajevo, che merita almeno due o tre giorni di permanenza. Uno per girare nei negozietti di artigianato e per assaggiare i prodotti tipici, uno per visitare i monumenti e i luoghi storici della città e uno per visitare i dintorni di questo magnifico Paese.

Come seconda tappa Bratunac e Srebrenica, due zone dove le cicatrici della guerra sono più evidenti che mai. Dopo una doverosa visita al Memorial Center, ti potrai concedere un momento di raccoglimento o di semplice relax alla Paradise Beach sul fiume Drina.

 

Quarto giorno dedicato a Gorazde che sta orgogliosamente diventando uno snodo con servizi dignitosi per il crescente afflusso turistico e Foca, una piccola città che offre molte valide alternative, dal rafting al trekking di montagna. Doverosa la visita alle Kravica waterfalls, una vera meraviglia della natura!

Prosegue il tour verso Blagaj che merita almeno una giornata intera per farsi abbracciare dalla mistica atmosfera della sorgente del fiume Buna ai piedi del tekke, un antico monastero derviscio.

Il giorno successivo si approda a Mostar, una delle città più vive e caratteristiche dal punto di vista turistico. Perdersi per i vicoli del villaggio, visitare i musei e assaggiare i prodotti tipici, o semplicemente sedersi, fumare il narghilé e osservare la vita che scorre.